X Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

Università

Il controllo accessi è fondamentale per salvaguardare il patrimonio culturale degli atenei, ma anche per questioni di ordine e sicurezza

0101

Le università sono frequentate tutti i giorni e tutto il giorno da una grande quantità di persone, di giovane età, e devono garantire libertà di accesso ai servizi previsti per gli studenti, estromettendone gli estranei.


Allo stesso tempo, gli edifici degli atenei spesso accolgono importanti patrimoni artistici e librari, che richiedono cure continue e diligenza nella custodia. Pertanto, l’accesso ai locali dedicati deve essere severamente regolamentato.


La soluzione di Solari per il controllo accessi, integrabile con quello per la rilevazione delle presenze del personale, garantisce la necessaria sicurezza per i locali sensibili.

I dispositivi di lettura possono essere collegati all’apertura automatica dei varchi attraverso gli attuatori: in questo modo, all’attivazione di un terminale, la porta di una biblioteca o di un archivio viene aperta o sbloccata, lasciando passare il soggetto identificato.


Nelle università italiane, spesso accade che  le facoltà e i dipartimenti abbiano sede in diversi edifici; tipicamente sono raggruppati in poli, ma spesso piuttosto distanti l’uno dall’altro.

Ciò nonostante adottano un sistema informatico unificato per garantire l’accesso ai servizi ai propri studenti attraverso gli stessi mezzi e credenziali (ad esempio, la smartcard personale).


Solari è concorde con questa filosofia e ha sviluppato un sistema di controllo accessi che permetta di sfruttare lo stesso documento di identificazione per tutti i dispositivi adottati dal cliente, anche a grande distanza.

L’impianto sfrutta infatti la rete ethernet per collegare tutte le periferiche, senza bisogno di un’infrastruttura appositamente installata. Dovesse servire, due reti di terminali possono essere collegate anche dove non vi fosse una rete locale unificata, passando attraverso la rete esterna (via tunnel VPN).


Come accennato, il controllo degli accessi può anche essere integrato a quello di gestione del personale.

Essendo anche degli enti pubblici, la maggior parte delle università è tenuta a rispettare le normative di trasparenza sulle ore di lavoro dei suoi dipendenti (vedi Pubbliche Amministrazioni). Gli stessi terminali usati per identificarsi ai varchi possono essere usati per la rilevazione delle presenze, aumentando l’efficienza dell’impianto ed evitando ulteriori costi di struttura.

Richiedi info